Virtualizziamo in allegria…

Tre sistemi operativi su una stessa macchina in contemporanea…Vista 64bit come HOST, Xubuntu x86 come guest, damnsmalllinux come guest. Switcho tra VirtualBox (divino) e vmware che di pro ha una gestione migliore delle periferiche (virtualbox su questo è limitato a un cd/dvd) per quel poco che ho capito in 2 giorni di utilizzo).

Pregio di virtualbox (a parte che è opensource) è la possibiltà di sfruttare la funzione avanzata di virtualizzaione del core duo 2 T7500 del portatile che migliora le prestazioni di queti sistemi guest.

Ho sofferto per impostare la scheda video visto che non è possibile utilizzare l’accelezazione 3d con la virtualizzazione da quello che ho letto, ma alla fine sono riuscito almeno a ottenere come risoluzione sul portatile l’agognata 1440×900 che uso normalmente dentro Xubuntu. Girano che è una meraviglia e il bello di non dover partizionare l’HD? e il bello di non dover fare il reboot? Fantastico, adoro queste sciccherie

Per chi pensa: perchè non linux e virtualizzi Vista 64? Provate a lavorare con photoshop 😐 e comunque non potrei sfruttare al meglio il 64bit poichè ricompilare tutti i pacchetti che trovo per il 64bit non è che mi va molto, mi basta l’altro portatile con la mia amata linux from scratch.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *