4-208g

In questo numero :

  • iOS: un lungo articolo dedicato alle novità introdotte con iOS 10, con diversi mini progetti per mostrarne le potenzialità.
  • Phaser: realizziamo un clone di breakout/arkanoid in Phaser

E’ con estremo piacere che ho appena terminato di tenere il corso di “Strumenti e  Tecniche di Game Development” presso l’università privata Vigamus – Link Campus University, il corso, che ho rimodulato completamente rispetto a quello dell’anno precedente, è stato suddiviso il tre aree tematiche:

  • Flussi di lavoro, costi, tecnologie e tools;
  • Fondamenti di programmazione in C#;
  • Fondamenti di Unity3D;

L’approccio è stato completamente diverso dall’iter formativo presentato negli anni precedenti, completamente focalizzato sul progettuale invece che sul teorico e progettuale; nella mia visione ho preferito approcciare diversi argomenti invece che focalizzarmi su un solo filone didattico, allo scopo di non penalizzare quegli studenti meno avvezzi ai concetti di programmazione; sarebbe stato altamente improduttivo realizzare un corso solo su Unity considerando che gli studenti nel 98% dei casi non hanno alcun fondamento di programmazione. Chiaramente la parte di realizzazione in Unity è stata ridimensionata, ma hanno trovato spazio argomenti come le coroutine, nozioni di ottimizzazione di modellazione, texturing, componenti, update, awake, fixedupdate, lerp, serializefield, fisica, collisions etc, nozioni sufficienti per poter iniziare a realizzare un progetto minimale. Durante il corso ho proposto esercizi sui diagrammi di flusso allo scopo di favorire l’operazione di semplificazione e strutturazione delle soluzioni di diversi problemi, successivamente sono state presentate tre tranches di esercizi di fondamenti di programmazione (variabili,if, while, for, array, liste, etc) e infine è richiesto un progetto unity per poter effettuare l’esame finale.

Il tutto è stato condiviso attraverso circa 3.000 (tremila) slides create appositamente per questo corso tutte spiegate a lezione per non lasciare alcun concetto “interpretabile”.

Developer: code me;

Tech: Unity3D;

Devices: iOS and Android;

Modeling: 101%;

Desc: a showroom of different airplanes from Alitalia (A330 & A320), with an Augmented Really experience, landing & takeoff animations, realtime position using online tracking services, and a search engine to show  employees signatures on the plane.

Time: 2 months (july and august 2015, and in the meantime i got my second daughter, i worked in the hospital some hours after she was born…damn)

2015-09-01 19.54.59 2015-09-07 08.55.02 Screenshot_130843788556699600 2015-09-03 08.41.57

Il mio figlioletto inizia oggi la scuola: per lui, tutto sarà strano e nuovo per un po’ e desidero che sia trattato con delicatezza. È un’avventura che potrebbe portarlo ad attraversare continenti, un’avventura che, probabilmente, comprenderà guerre, tragedie e dolore. Vivere questa vita richiederà fede, amore e coraggio. 

Dovrà imparare, lo so, che non tutti gli uomini sono giusti, che non tutti gli uomini sono sinceri.
Però gli insegni anche che per ogni delinquente, c’è un eroe;
che per ogni politico egoista c’è un leader scrupoloso…

Gli insegni che per ogni nemico c’è un amico,
cerchi di tenerlo lontano dall’invidia, se ci riesce, e gli insegni il segreto di una risata discreta.

Gli faccia imparare subito che i bulli sono i primi ad essere sconfitti…
Se può, gli trasmetta la meraviglia dei libri…

Ma gli lasci anche il tempo tranquillo per ponderare l’eterno mistero degli uccelli nel cielo, delle api nel sole e dei fiori su una verde collina.
Gli insegni che a scuola è molto più onorevole sbagliare piuttosto che imbrogliare…

Gli insegni ad avere fiducia nelle proprie idee, anche se tutti gli dicono che sta sbagliando…
Gli insegni ad essere gentile con le persone gentili e rude con i rudi.

Cerchi di dare a mio figlio la forza per non seguire la massa, anche se tutti saltano sul carro del vincitore…
Gli insegni a dare ascolto a tutti gli uomini, ma gli insegni anche a filtrare ciò che ascolta col setaccio della verità, trattenendo solo il buono che vi passa attraverso.

Gli insegni, se può, come ridere quando è triste.
Gli insegni che non c’è vergogna nelle lacrime.
Gli insegni a schernire i cinici ed a guardarsi dall’eccessiva dolcezza.
Gli insegni a vendere la sua merce al miglior offerente, ma a non dare mai un prezzo al proprio cuore e alla propria anima.
Gli insegni a non dare ascolto alla gentaglia urlante e ad alzarsi e combattere, se è nel giusto.
Lo tratti con gentilezza, ma non lo coccoli, perché solo attraverso la prova del fuoco si fa un buon acciaio.

Lasci che abbia il coraggio di essere impaziente.
Lasci che abbia la pazienza per essere coraggioso.
Gli insegni sempre ad avere una sublime fiducia in sé stesso,
perché solo allora avrà una sublime fiducia nel genere umano.
So che la richiesta è grande, ma veda cosa può fare…
E’ un così caro ragazzo mio figlio”.

 

Abraham Lincoln